(AP Images)

8 cose sul caffè con le capsule

Sapete che esiste da più di 30 anni? E che i primi esperimenti sono stati fatti in Italia? E che forse distruggerà l'umanità?

(AP Images)

Negli ultimi 10 anni le macchinette domestiche per il caffè sono passate dall’essere ingombranti e impacciati aggeggi rumorosi a costosi e raffinati status symbol, anche in un paese come l’Italia dove così tanti si dicevano affezionati alla tradizionale moka. Il cambiamento, almeno in Italia, è passato attraverso le famose macchine a capsule Nespresso – oltre a una popolare campagna pubblicitaria con George Clooney – che ancora oggi, per quanto circolino già da diversi anni, sembrano essere la novità del caffè. In realtà le capsule Nespresso esistono già dal 30 anni, e non sono nemmeno state le prime nel loro campo: già dagli anni Settanta Illy aveva brevettato un sistema per produrre singole dosi di caffè in modo facile e ottenendo sempre lo stesso risultato. Le capsule, intanto, sono diventate popolari e diffusissime: nei posti dove sono arrivate prima che da noi, infatti, si stanno già ponendo il problema di cosa fare di tutti quei contenitori di plastica, una volta che vengono usati. Sapevate, intanto, che ne esistono anche versioni riciclabili?