(RAFA RIVAS/AFP/Getty Images)
  • Cultura
  • domenica 28 Febbraio 2016

Paco de Lucia è morto da due anni

Da ieri molte persone stanno condividendo sui social network video e post celebrativi e costernati, come se il grande chitarrista fosse morto in questi giorni e non il 25 febbraio 2014

(RAFA RIVAS/AFP/Getty Images)

Da ieri sui social network molte persone, italiane e straniere, stanno condividendo alcune news sulla morte del grande chitarrista e compositore spagnolo Paco de Lucia, accompagnate da frasi celebrative e da varie espressioni di costernazione: de Lucia è però morto due anni fa, il 25 febbraio 2014, come chiaramente indicato in quelle stesse news che vengono condivise. È probabile che tutto sia nato quando alcuni utenti e alcune pagine hanno condiviso video e post per ricordare il secondo anniversario della morte di de Lucia, e che qualcuno abbia capito che il chitarrista fosse morto da poco.

De Lucia fu colpito da un infarto mentre si trovava sulla spiaggia vicino a una casa che possedeva a Cancún, in Messico, e morì mentre veniva trasportato in ospedale. Era nato ad Algeciras, in provincia di Cadice (in Andalusia), nel 1947: era considerato uno dei più grandi chitarristi del mondo, soprattutto di flamenco (sviluppò un’intensa collaborazione con il grande cantante Camarón de la Isla), ma suonò generi anche molto diversi. Negli anni Settanta conobbe diversi musicisti americani di repertorio più jazz o rock e avviò collaborazioni con Al Di Meola, Chick Corea, John McLaughlin, Eric Clapton che gli garantirono grandissimi successi internazionali, in particolare con il leggendario disco Friday night in San Francisco, registrato nel 1980 con McLaughlin e Di Meola. Proprio Di Meola ha condiviso un video di un suo concerto insieme a de Lucia nel giorno dell’anniversario della sua morte.

Negli anni de Lucia compose e registrò decine di dischi e nel 2004 gli fu conferito il prestigioso premio Príncipe de Asturias nell’Arte.

Un lungo documentario su Paco de Lucía: