Bertolt Brecht nel 1937. (Fred Stein/picture-alliance/dpa/AP Images)
  • Libri
  • mercoledì 10 Febbraio 2016

Il disordine aiuta, soprattutto in guerra

Bertolt Brecht nel 1937. (Fred Stein/picture-alliance/dpa/AP Images)

«Il disordine ha già salvato la vita a migliaia di individui. In guerra basta spesso la più piccola deviazione da un ordine per portare in salvo la pelle»

Da Dialoghi di profughi di Bertolt Brecht, nella traduzione di Margherita Cosentino per Einaudi

Bertolt Brecht, il cui nome completo è Eugen Berthold Friedrich Brecht, è stato un drammaturgo, poeta e regista teatrale tedesco. Le sue opere teatrali sono state tra le più innovative del ‘900 per la sottile critica sociale e le critiche marxiste, tra le più famose ci sono L’opera da tre soldi, La resistibile ascesa di Arturo UiMadre Courage e i suoi figli Vita di Galileo. I suoi testi sono stati pubblicati in Italia da Einaudi. Brecht nacque ad Augusta in Germania il 10 febbraio 1898 e morì a Berlino Est, 14 agosto 1956.