• Mondo
  • lunedì 18 gennaio 2016

Le foto di una città tutta rosa

È successo a Iqaluit, in Canada: per qualche ora c'è stata una luce speciale, per una ragione naturale precisa

Lo scorso 12 gennaio Iqaluit, capoluogo dell’isola di Baffin, la più estesa dell’Arcipelago artico canadese, è stata illuminata da una luce rosa. Sui social network sono circolate diverse fotografie che sembravano modificate con dei filtri di Instagram o con Photoshop: in realtà la luce era naturale ed era davvero rosa, e c’è una spiegazione.

iqaluit-red-sky

Iqaluit. (Nick Murray/CBC)

pink-sky-in-iqaluit

Questa seconda foto è stata scattata circa 30 minuti dopo la prima e da questo deriva la colorazione più scura. (Sima Sahar Zerehi/CBC)

Il meteorologo Ashley Brauweile ha spiegato che il fenomeno è legato alla diffusione ottica, cioè alla rifrazione della luce solare a causa della presenza di particelle di vario tipo nell’atmosfera. Semplificando, quando il Sole si trova a un angolo piuttosto basso in cielo, la luce deve compiere una distanza maggiore; nel frattempo viene filtrata dai cristalli di ghiaccio e dalle polveri nell’aria, che trattengono la luce blu lasciando invece passare quella rossa. Le foto di Iqaluit sono state scattate al tramonto, amplificando la luce rosa, tingendo le nuvole che a loro volta hanno contribuito a diffondere la luce rossastra, riflessa poi dalla neve al suolo.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.