• Cultura
  • venerdì 25 dicembre 2015

Vent’anni senza Dean Martin

Il popolare cantante e attore di origini italiane morì il giorno di Natale del 1995; ebbe una vita particolare e lavorò con tutti i più famosi

(Hulton Archive/Getty Images)

Il 25 dicembre del 1995, 20 anni fa, morì Dean Martin, uno dei più popolari cantanti e attori americani degli anni Cinquanta e Sessanta. Martin ebbe moltissimo successo in coppia con Jerry Lewis e fece parte del “Rat Pack”, un gruppo di comici e cantanti americani di quel periodo fra cui c’erano anche Frank Sinatra e Sammy Davis Jr..

Dean Martin nacque negli Stati Uniti, nel 1917, da genitori italiani con il nome di Dino Crocetti. Martin inizio a parlare inglese quando cominciò la scuola: prima parlava solo abruzzese, come i suoi genitori. Lasciò la scuola quando aveva circa 15 anni, lavorò in bar e in sale da gioco e ebbe una breve carriera nella boxe. Iniziò a cantare in alcune band con il nome di Dino Martini, che venne poi cambiato in Dean Martin su suggerimento del musicista Sammy Watkins.

Nel 1946 Martin si esibì per la prima volta con Jerry Lewis, in un locale di New York: ebbero un enorme successo e diventarono una delle coppie di comici più importanti degli Stati Uniti. Continuarono a esibirsi in coppia per una decina d’anni e recitarono in 16 film, prima di interrompere la collaborazione nel 1956 per contrasti personali. In seguito Martin raggiunse un buon successo come attore in I giovani leoni Un dollaro d’onore. Nel 1954 venne pubblicata That’s Amore, una canzone in cui lui parlava dell’amore per le sue origini italiane. Negli anni Sessanta lavorò con gli altri membri del Rat Pack in alcuni film, tra cui Colpo Grosso I 4 di Chicago. Si ritirò dal mondo dello spettacolo nel 1988 e morì per un enfisema il giorno di Natale del 1995.

Mostra commenti ( )