Le prime pagine di mercoledì 16 dicembre 2015

Renzi difende il governo sulle banche, l'Italia manda soldati a Mosul, e la morte di Licio Gelli

I giornali di oggi aprono ancora sulla vicenda delle quattro banche salvate dal fallimento da un decreto del governo, con l’intervento del Presidente del Consiglio Renzi a Porta a Porta, durante il quale ha difeso l’azione del governo e ha dichiarato che chi ha sbagliato pagherà, e la mozione di sfiducia al governo presentata dal centrodestra. L’Unità titola invece sulla decisione di inviare 450 soldati in Iraq a difesa della diga di Mosul, mentre le altre notizie che occupano le prime pagine sono la morte di Licio Gelli, la decisione della Cassazione di rinviare a un nuovo processo il giudizio sui medici accusati per la morte di Stefano Cucchi, e l’allarme terrorismo di ieri a Los Angeles.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali