(AP Photo/Shizuo Kambayashi)

Il tennis sarebbe meglio senza gli arbitri, dice John McEnroe

Eliminarli renderebbe il gioco più bello e di intrattenimento per il pubblico, sostiene l'ex campione di tennis

(AP Photo/Shizuo Kambayashi)

John McEnroe, l’ex grande campione di tennis americano e ora apprezzato commentatore televisivo, ha proposto durante un’intervista per The Tennis Podcast alcuni cambiamenti al regolamento del tennis che secondo lui migliorerebbero il gioco rendendolo più divertente e di intrattenimento per gli spettatori. McEnroe ha proposto che il tiebreak del quinto set venga giocato sul 4-4 e non sul 6-6, per accorciare le partite, e poi ha detto:

E non dovrebbero esserci gli arbitri. Anche quella sarebbe una grande innovazione

Poi McEnroe, molto noto quando giocava anche per le frequenti liti con gli arbitri, ha spiegato che le nuove regole servirebbero per rendere il gioco più attraente per gli spettatori moderni e che secondo lui il tennis sta diventando meno interessante.

Ovviamente ci sarebbero contestazioni continue e penso che ci sarebbero dei piccoli spargimenti di sangue tra i due giocatori. O almeno qualcuno in più di quei litigi che si vedevano ai giorni mei, quando sembrava che i giocatori ci mettessero più energia. Oggi pare che vadano tutti un po’ troppo d’accordo.

Penso che sia uno sport troppo bello per non pensare a nuovi modi per interessare gli spettatori