Adele (Kevin Winter/Getty Images)

Questi sono i primi 30 secondi del nuovo disco di Adele?

Uno spot trasmesso nel Regno Unito potrebbe essere l'indizio più concreto sul suo nuovo e atteso album

Adele (Kevin Winter/Getty Images)

Durante un’interruzione pubblicitaria della trasmissione X Factor, nel Regno Unito, è andato in onda uno spot di 30 secondi con testo e solo voce che sembra anticipare una delle canzoni contenute nel prossimo e atteso album della cantautrice britannica Adele. La diffusione del video non è stata commentata né da Adele né dai produttori della cantante, ma da qualche settimana si parla della possibilità che il suo nuovo album sia diffuso tra poche settimane, a novembre.

Le parole cantate nel breve spot – da una voce che sembra proprio quella di Adele – sono:

Hello, it’s me. I was wondering if after all these years you’d like to meet. To go over everything. They say that time’s supposed to heal ya. But I ain’t done much healing.

Ciao, sono io. Mi chiedevo se dopo tutti questi anni ci potessimo incontrare. Per andare oltre. Dicono che il tempo è la cura. Ma non è che mi abbia curato molto.

“21”, l’ultimo disco di Adele, è uscito nel gennaio del 2011 e si stima abbia venduto almeno 30 milioni di copie in giro per il mondo. È inoltre il disco che è rimasto più tempo al primo posto nella classifica Billboard Top 200, tra tutti i dischi usciti negli ultimi vent’anni. Nel 2014 erano circolate voci circa la pubblicazione di un nuovo disco entro la fine di quell’anno, poi smentite dalla casa discografica con cui pubblica Adele, la XL Recordings.

Alla fine dello scorso agosto, Billboard aveva annunciato che Adele stava lavorando a un disco la cui uscita è prevista per novembre. Tra i produttori e i collaboratori del nuovo lavoro ci sono Danger Mouse, il discografico svedese Max Martin e Ryan Tedder, il frontman degli OneRepublic. E proprio l’account di OneRepubblic ha pubblicato un tweet poco dopo la trasmissione dello spot alludendo ad Adele.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.