• Cultura
  • mercoledì 30 Settembre 2015

Una scena di “Much Loved”

Il film racconta la storia di quattro prostitute di Marrakesh, ed è stato vietato in Marocco: uscirà in Italia l'8 ottobre

Much Loved è un film del 2015 scritto e diretto dal regista franco marocchino Nabil Ayouch, che racconta la vita di quattro prostitute marocchine che vivono e lavorano a Marrakesh. Much Loved – che è stato presentato fuori concorso al Festival di Cannes – è uno dei primi film ad occuparsi della prostituzione in Marocco: racconta un fenomeno diffuso e nascosto e si occupa anche della corruzione della polizia e dello sfruttamento delle donne. Il film, come racconta il Guardian, è stato vietato in Marocco perché considerato “oltraggioso”: per simili ragioni è stato criticato dalle autorità religiose del paese mentre il regista e le quattro attrici principali, donne di Marrakesh che non avevano mai recitato prima e vivono nei quartieri della città dove è ambientata la storia, hanno ricevuto minacce di morte. Il film uscirà in Italia l’8 ottobre, distribuito da “Cinema” di Valerio De Paolis.