La polizia controlla il drone sulla tribuna del Louis Amstrong Stadium. (Photo by Matthew Stockman/Getty Images)
  • Sport
  • venerdì 4 Settembre 2015

Il drone caduto durante gli US Open

È successo mentre stava giocando Flavia Pennetta: è finito su una tribuna senza pubblico e nessuno si è fatto male

La polizia controlla il drone sulla tribuna del Louis Amstrong Stadium. (Photo by Matthew Stockman/Getty Images)

Durante la partita di giovedì notte tra Flavia Pennetta e Monica Niculescu –  valida per il terzo turno agli US Open – un drone è caduto sulle tribune dello stadio Louis Armstrong a Flushing Meadows, New York.

Poco prima di cadere, il drone stava sorvolando una tribuna non occupata dal pubblico: la partita è stata interrotta per qualche minuto verso la fine del secondo set, vinto poi da Pennetta 6 a 4. La partita è stata vinta dalla tennista italiana, attualmente ventiseiesima nella classifica mondiale. L’organizzazione del torneo ha comunicato che non c’è stato nessun ferito nell’incidente. Il dipartimento di polizia di New York ha arrestato il proprietario del drone, si chiama Daniel Verley, è un insegnate di New York. Pennetta ha detto ad Associated Press: “Abbiamo avuto un po’ di paura, con quel che si sente e accade in giro è normale pensare a un attentato“.