I film del weekend

Un nuovo polpettone biblico – però diretto da Ridley Scott – e quello sulla vita di Stephen Hawking, tra gli altri: tutti i trailer

Questa settimana esce Exodus – Dei e Re, il nuovo film diretto da Ridley Scott, adattamento dell’evento biblico dell’Esodo del popolo ebraico guidato da Mosè, interpretato da Christian Bale. Del cast fanno parte anche Joel Edgerton, Aaron Paul, Ben Kingsley e Sigourney Weaver. La teoria del tutto è un film biografico diretto da James Marsh ed interpretato da Eddie Redmayne, nei panni del giovane Stephen Hawking, celebre fisico, astrofisico e cosmologo: è l’adattamento cinematografico della biografia Verso l’infinito (Travelling to Infinity: My Life With Stephen), scritta da Jane Wilde Hawking, ex-moglie del fisico.

Hungry Hearts, diretto da Saverio Costanzo, è un film drammatico sulla storia di un ragazzo americano e una ragazza italiana che si innamorano e decidono di avere un figlio: la madre, però, decide di preservare la sua purezza evitandogli ogni contatto col mondo esterno, mentre il padre, preoccupato dall’ossessione della donna, decide di portare via il bambino con sé. Il film è stato presentato in concorso all’ultimo Festival di Venezia, dove ha vinto due Coppe Volpi per le interpretazioni di Adam Driver e Alba Rohrwacher.

Asterix e il regno degli Dei è il nuovo adattamento di una storia a fumetti del 1971 della serie Asterix, realizzato per la prima volta in computer grafica. Escono infine i film italiani Italo, diretto da Alessia Scarso, e Banana, di Andrea Jublin.

Exodus – Dei e Re
Regia: Ridley Scott
Attori: Christian Bale, Joel Edgerton, John Turturro, Aaron Paul, Ben Mendelsohn

La teoria del tutto
Regia: James Marsh
Attori: Eddie Redmayne, Felicity Jones, Charlie Cox, Emily Watson, Simon McBurney

Hungry Hearts
Regia: Saverio Costanzo
Attori: Adam Driver, Alba Rohrwacher, Roberta Maxwell, Al Roffe, Geisha Otero

1 2 Pagina successiva »

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.