• Cultura
  • mercoledì 5 Novembre 2014

Facce da shottino

Il fotografo inglese Tim Charles ha fotografato una serie di persone prima, durante e dopo aver bevuto dell'alcol tutto d'un fiato

Tim Charles, un fotografo inglese di 33 anni di Northfolk, ha lavorato a un progetto particolare quest’estate, tra giugno e luglio: il risultato è una serie di “facce da shottino”, foto che fermano precisamente il momento prima, durante e dopo in cui alcuni soggetti bevono uno “shottino” – come viene chiamato adesso quello che una volta era un cicchetto: deriva dall’inglese “to shot”, cioè spararsi un po’ di alcol in gola tutto di un fiato.

Tim Charles – i suoi lavori sono tutti sul suo sito – ha spiegato al sito Viralschool da dove gli è venuta l’ispirazione: «La maggior parte di noi a un certo punto della sua vita ha bevuto uno o due shottini, a un compleanno, a una festa dell’ufficio. O forse lo fate regolarmente il venerdì sera? In qualsiasi caso lo abbiamo fatto tutti ed è una convenzione sociale ormai accettata. Volevo esplorare l’idea dell’affrontare un momento di malessere temporaneo, mentale e fisico, per raggiungere un risultato potenzialmente migliore. Non solo. Il momento in cui ci facciamo uno shottino è probabilmente l’unico momento in cui le persone hanno una faccia strana in pubblico: ci strappa via l’immagine che cerchiamo di costruirci. Volevo catturare quel momento in cui la battaglia con lo shottino strappa via tutti i pensieri, un’espressione pura».