Le foto di Steve McCurry a Monza

È uno dei più grandi fotoreporter dei nostri tempi e c'è almeno una sua foto che avete visto tutti: le altre sono esposte a Villa Reale

Alla Villa Reale di Monza dal 30 ottobre al 6 aprile c’è una mostra dedicata a Steve McCurry. Americano e vincitore di premi prestigiosi – il Robert Capa Gold Medal e vari World Press Photo, tra gli altri – McCurry è considerato uno dei più importanti fotoreporter contemporanei: ha documentato l’invasione russa in Afghanistan e molte altre guerre, ha girato e fotografato molti paesi, soprattutto l’India.

115025057-3eeddb56-ca2d-4290-b0d1-4d1c59810c1bL’ultimo rullino di pellicola prodotto dalla Kodak nel 2010 è stato affidato a lui (ne è nato il progetto The last roll). Qualcuno lo paragona ad una popstar, per via della sua popolarità, e tutti hanno visto almeno una volta la “sua” ragazza dagli occhi verdi finita sulla copertina di un numero storico del National Geographic. Insomma McCurry è uno degli autori delle fotografie più familiari e riconoscibili dei giorni nostri. La mostra presenta immagini meno conosciute e tratte dai suoi lavori più recenti, ma anche i suoi famosi ritratti e foto dai reportage in Afghanistan e India, Birmania, Cambogia, Giappone, Brasile, Africa e Italia. All’esposizione sono presenti infine dei video in cui McCurry stesso racconta il suo lavoro e i suoi viaggi.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.