Gianroberto Casaleggio è in ospedale

Il cofondatore del Movimento 5 Stelle è stato operato per un edema cerebrale a Milano e ha ringraziato Renzi per gli auguri

Gianroberto Casaleggio, cofondatore e dirigente politico del Movimento 5 Stelle, è ricoverato a Milano da sabato, dove è stato operato per un edema cerebrale.

Gianroberto Casaleggio è ricoverato da sabato scorso al Policlinico di Milano, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico alla testa. La moglie Sabina Del Monego ha chiesto il silenzio stampa; i medici e la direzione sanitaria dello storico ospedale milanese hanno rispettato la sua decisione, mantenendo il massimo riserbo.

Il consulente d’impresa e fondatore, insieme a Beppe Grillo, del Movimento 5 Stelle nei giorni scorsi era stato a Marina di Bibbona, in provincia di Livorno, ospite nella villa sul mare del comico genovese. Insieme a loro un gruppo di eletti del M5S, c’era da mettere a punto la strategia politica e di comunicazione in vista delle Europee. Ore a metà tra lavoro e svago, compresi due tiri al pallone sulla spiaggia. Ma tre giorni fa l’imprenditore piemontese ha avuto strani dolori alla testa, si sentiva “confuso” e così la moglie l’ha accompagnato per una visita all’Auxologico, uno dei più qualificati centri privati che fanno parte della rete sanitaria lombarda e lì, quando gli specialisti si sono resi conto che non si trattava di un malore passeggero, è stato trasferito alla struttura di via Francesco Sforza. Qui, nella giornata di sabato, è entrata in azione l’équipe dei neurochirurghi.

(continua a leggere sul sito di Repubblica)

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha scritto su Twitter un messaggio di auguri e incoraggiamento per Casaleggio.

 

Sul blog di Beppe Grillo è stato pubblicato un breve messaggio firmato dallo stesso Casaleggio e intitolato “Gianroberto ha la pelle dura”.

Ringrazio sinceramente Matteo Renzi per il suo tweet di augurio e contraccambio l'”in bocca al lupo”. Ne avrà più bisogno lui per il 25 maggio. Grazie anche a tutti coloro che oggi mi hanno dedicato un pensiero.