• Video
  • mercoledì 22 gennaio 2014

L’evoluzione dell'”effetto Vertigo”

L’effetto Vertigo (in inglese “dolly zoom”) è la combinazione di uno zoom in avanti e di una carrellata indietro, o di uno zoom all’indietro e una carrellata in avanti.
Deve il suo nome al fatto che Alfred Hitchcock utilizzò questa tecnica nel film “La donna che visse due volte” (“Vertigo”, nel titolo originale) per creare il senso di vertigine del protagonista, che soffre di acrofobia, la paura delle altezze e dei luoghi elevati.  ha ricostruito la storia della tecnica a partire dal 1958 (quando uscì “Vertigo”) attraverso alcuni famosissimi film.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.