I regali di Natale del Post

Preziosi suggerimenti dell'ultima settimana dal repertorio identitario sparpagliato sulla nostra scrivania

La popolazione mondiale – quella sua quota che rispetta la tradizione natalizia – si divide tra quelli che hanno oculatamente pensato ai regali di Natale per tempo e hanno già lì pronti tutti i pacchetti nell’apposito sacchettone, e quelli che si troveranno a correre affannati e ansiosi tra le saracinesche che si chiudono il 24 pomeriggio. In solidarietà con gli appartenenti alla seconda categoria – a cui ci sentiamo più affini – la redazione del Post ha deciso di condividere alcune idee da ultima settimana (“idee regalo”, come dicono quelli) attingendo al deposito dei prodotti più familiari e apprezzati al Post e condividendoli con i lettori. Rispetto a quelli che trovate sulle riviste con le cornicette dorate, i nostri sono meno creativi (sono regali “per lettori del Post”, se esistono i lettori del Post) ma offrono un accessorio utilissimo in più: lo spunto di conversazione al momento dello scambio dei doni, quel contesto che è continuamente in bilico tra la sorpresa commossa e il goffo imbarazzo, e che grazie a noi riuscirete a tramutare in vivace conversazione da gente che segue il mondo.

p.s. massima stima e invidia per quelli della prima categoria, come la signora nella foto.