• Internet
  • Questo articolo ha più di nove anni

Twitter cambia i messaggi diretti

Una nuova opzione consente di riceverli da chiunque, senza la necessità di seguirsi a vicenda sul social network

Aggiornamento del 20 novembre 2013
A un mese dall’attivazione della nuova opzione, Twitter ci ha ripensato e ha deciso di rimuovere la funzione per i messaggi diretti tra persone che non si seguono.

***

Twitter ha semplificato il sistema per inviarsi messaggi privatamente, rendendo disponibile una nuova opzione per ricevere i “messaggi diretti” (DM) anche da persone che non si seguono. Per evitare la ricezione di messaggi indesiderati, fino a ora due iscritti a Twitter potevano mandarsi tweet privati solo se si seguivano a vicenda. La nuova soluzione rimuove questo limite, ma lascia comunque al singolo utente la possibilità di scelta.

dm-twitter

Per attivare la nuova opzione basta andare nella sezione “Account” del proprio profilo (accessibile dall’icona a ingranaggio o cliccando qui), scorrere fino alla voce “Messaggi” e selezionare la casella “Ricevi messaggi diretti da qualsiasi follower”. Poi si clicca il tasto “Salva modiche” al fondo della pagina per confermare l’opzione. È ancora in fase di diffusione, quindi potrebbe essere necessario ancora qualche giorno prima di vederla nelle impostazioni del vostro profilo.

La nuova opzione servirà soprattutto alle società che fanno pubblicità e gestiscono i rapporti con i loro clienti su Twitter: clienti e aziende non si dovranno più seguire a vicenda per mettersi in contatto e ricevere assistenza e risposte alle loro domande. Twitter confida di incentivare in questo modo la presenza delle aziende sul suo social network, spingendole a promuovere i loro tweet a pagamento per ottenere maggiore visibilità.

La settimana scorsa Twitter ha reso pubblici i documenti della sua domanda di quotazione in borsa negli Stati Uniti. Entro i prossimi mesi collocherà le proprie azioni e anche per questo motivo confida di aumentare la presenza della pubblicità sulle proprie pagine, la principale risorsa con cui la società confida di passare in attivo.

foto: GERARD JULIEN/AFP/Getty Images