• virgolette
  • Questo articolo ha più di nove anni

De Gregori contro i “maxiblitz” a Roma

Martedì 9 luglio Francesco De Gregori ha scritto una lettera all’editorialista del Corriere della Sera Paolo Conti, intervenendo sul tema del degrado e dell’abusivismo nelle principali piazze di Roma. De Gregori critica l’uso della parola “suk” da parte del giornale per indicare le bancarelle e gli artisti di strada di Piazza del Popolo, e si rivolge al nuovo sindaco Ignazio Marino che, qualche giorno fa, aveva annunciato “maxiblitz” contro gli ambulanti.

«Trovo lodevole che il nuovo sindaco provi ad intervenire su tutto questo ma – mi perdoni – quando sento usare termini come «maxiblitz» mi metto le mani nei capelli. Qui stiamo parlando di qualcosa che è ormai profondamente radicato nel tessuto sociale e direi anche nell’economia della città e che richiede risposte strutturali e non in termini di ordine pubblico, spettacolari e promozionali per la nuova amministrazione, ma destinati inevitabilmente a non produrre risultati a meno che non si voglia presidiare la città 365 giorni l’anno».