Le prime foto di Glastonbury

I concerti importanti iniziano venerdì: gli spettatori intanto arrivano e montano le tende, saltano i falò, fanno amicizia

Mercoledì 26 giugno è cominciata ufficialmente l’edizione 2013 del Festival di Glastonbury e alla Worthy Farm di Pilton, l’area che lo ospita, sono arrivati i primi spettatori delle migliaia che partecipano al festival ogni anno. I concerti veri e propri cominceranno venerdì 28 giugno e proseguiranno fino a domenica, distribuiti sui sei palchi principali e sulle decine di zone minori attrezzate per esibizioni e performance (non ci sono solo i concerti). Per i primi due giorni il programma è meno denso e lascia a chi arriva il tempo di montare le tende e sistemarsi nelle gigantesche aree attrezzate per il campeggio, accendere fuochi, conoscersi.

I biglietti per l’edizione di quest’anno, la 43esima della storia del festival, sono finiti in pochi minuti, quando ancora il programma non era stato confermato. Al festival, che esiste in forme molto diverse dal 1970, parteciperanno più di 150.000 persone nell’arco di cinque giorni.

Quest’anno la line up del palco più importante, il Pyramid Stage: Rolling Stones, Arctic Monkeys, Mumford & Sons, Dizzee Rascal, Nick Cave & the Bad Seeds, Primal Scream, Elvis Costello e The Vaccines. Suoneranno anche, tra gli altri, Tame Impala, James Blake, Portishead, the XX, Smashing Pumpkins, Johnny Marr, PiL, Public Enemy, Dinosaur Jr., Crystal Castles, e i Phoenix. La novità è che la BBC quest’anno trasmetterà per la prima volta i concerti in streaming tramite il sito ufficiale, con la possibilità di scegliere cosa vedere tra i sei palchi principali in tempo reale.