Il programma di “Cortona On The Move 2013”

E in anteprima 10 fotografie dalle mostre principali del festival di fotografia sul viaggio

È stato presentato il programma del festival di fotografia “Cortona On The Move, fotografia in viaggioIl direttore artistico è Arianna Rinaldo, a capo del magazine spagnolo di fotografia Ojodepez. Il festival sarà inaugurato il 18 luglio e le mostre resteranno allestite fino al 29 settembre.

Il festival di Cortona è fatto di letture, portolio, iniziative, dibattiti su editoria e fotografia: i fotografi hanno molte occasioni di mostrare i loro lavori e confrontarsi con colleghi e photoeditor, e tra le altre cose viene assegnato un premio da 4.000 euro per un lavoro che abbia come tema la felicità. Le mostre sono molte e diverse, e ruotano tutte attorno al tema del viaggio. Per ora sono state annunciate 11 grandi mostre – le trovate elencate e spiegate qui – di diversi autori internazionali, tra cui Joel Meyerowitz, Christian Lutz, Zed Nelson, David Chancellor, Alfons Rodriguez, Jeroen Toirkens, Gabor Arion Kudasz, Sol Neelman e Allen Matthews.

Ci sono poi due mostre tematiche: una sugli aerei, aspetto comune a moltissimi viaggi, con alcune delle immagini più significative dagli archivi storici Alitalia; un’altra sull’editoria e sull’epoca d’oro della carta stampata raccontata da due photoeditor di Newsweek. Nei prossimi giorni verrà annunciata un’altra mostra importante di un fotografo italiano e più avanti sapremo chi si esporrà i propri lavori nel circuito OFF. Tutte le iniziative e le informazioni si trovano sul sito del festival, che ha anche un account Twitter.

Il Post seguirà con una pagina speciale dedicata alla fotografia le novità legate a Cortona on the move mostrando i lavori delle edizioni passate, e proponendo materiali, articoli e contenuti sulla fotografia in generale.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.