Cinquanta sfumature di grigio, for dummies

Di cosa parla, perché tutti ne parlano, e un esempio del "porno per mamme" che sta vendendo milioni di copie in tutto il mondo e rendendo celebre la sua autrice

C’è questo libro che sta vendendo quantità impressionanti di copie, Italia compresa, dove è stato pubblicato da Mondadori e sta in cima alle classifiche di vendita. Si chiama Cinquanta sfumature di grigio (titolo originale: Fifty shades of grey), l’autore è E. L. James (così sulle copertine, con le iniziali), in Italia è uscito l’8 giugno, dopo grandi successi in Inghilterra e in America. E dentro c’è una storia associata alla parola “erotismo”, e anche questa è una ragione per cui o l’avete letto, o ne avete letto, o ne leggerete, inevitabilmente.

Di cosa parla
Il libro parla della relazione fra Anastasia Steele, impacciata e inesperta ventunenne, “bella dentro” e Christian Grey, brillante miliardario di ventisette anni dal passato ombroso, e il riassunto obbliga all’uso di qualche formula rituale. Dopo un incontro fortuito, fra i due nasce una storia che sembrava impossibile. Ana, rapita dalla passione e dal desiderio, si trova presto a fare i conti con “il lato oscuro” di Grey, che non si sa impegnare in una relazione amorosa (pensa) ed è consumato dall’ossessivo bisogno di controllo e da gusti sessuali creativi, diciamo. Quella che viene descritta nelle pagine del libro – il primo di una trilogia – è una relazione di dominazione, in cui la giovane Anastasia da ragazza inesperta si trasforma in regina del bondage. I dettagli pruriginosi abbondano, alternati a dubbi e prediche della “dea interiore” di Ana: e regali costosissimi di lui e un contratto per regolamentare la relazione, che lei si rifiuta di firmare.

Chi l’ha scritto
Nato sul web come fan fiction (ossia una sorta di sequel scritto dai fan) della saga di Twilight, il libro di E. L. James (pseudonimo per Erika Leonard, 48 anni, di Londra, due figli adolescenti e un marito, un passato da produttrice televisiva ) condensa le fantasie dell’autrice, una “donna in crisi di mezza età”, come lei stessa ha raccontato (qualcuno ha battezzato il genere “porno per mamme”).
Alla domanda se davvero alle donne piacciono queste relazioni torbide, l’autrice risponde francamente:«Nella vita reale, fra lavoro, famiglia, mestieri… vuoi solo un uomo che faccia i piatti». Time l’ha inserita nella lista delle 100 persone più influenti al mondo.

Com’è andato
Benone. In Inghilterra ha battuto alcuni record stabiliti da Harry Potter e Il codice Da Vinci; altrettanto bene è andata negli Stati Uniti, dove in sole sei settimane sono state vendute 10 milioni di copie. Il 26 giugno in Italia è uscito anche Cinquanta sfumature di nero e il 17 luglio uscirà Cinquanta sfumature di rosso. È già in progetto un film tratto dalla trilogia, di produzione della Universal. Intanto, in diversi stati americani, fra cui Florida, Georgia e Wisconsin le copie della trilogia sono state ritirate dal prestito, o non sono nemmeno state ordinate, per la natura dei contenuti.

Un esempio

“Oh, Signore.” Mi prende il piede sinistro, mi piega il ginocchio e si porta il piede alla bocca. Osservando ogni mia reazione, mi bacia le dita una alla volta e poi le morde tutte con delicatezza. Quando arriva al quinto dito, morde più forte, e io mugolo, fremente. Mi fa scivolare la lingua sul collo del piede, e non riesco più a guardarlo: è troppo erotico. Sto per prendere fuoco. Chiudendo gli occhi, cerco di assorbire e metabolizzare tutte le sensazoni che lui sta creando. Mi bacia la cavaglia, il polpaccio, il ginocchio, fermandosi appena sopra. Poi passa al piede destro, ripetendo tutto quell’incredibile processo di seduzone. “Oh, ti prego” gemo quando mi morde il quinto dito, una sensazione che mi arriva allo stomaco. “Bisogna essere pazienti, Miss Steele” sussurra. Stavolta non si ferma al ginocchio, ma continua nell’interno coscia, allargandomi le gambe. Capisco cosa sta per fare, e una parte di me vorrebbe respingerlo perchè mi vergogno. Ha intenzione di baciarmi proprio lì! Lo so. Un’altra parte di me invece freme per l’impazienza. Passa all’altro ginocchio e mi semina la cosca di baci, lecca, succhia e quando arriva in mezzo alle gambe, mi sfiora il sesso con il naso, in un tocco dolce, molto delicato… Guaisco: “Oddio.”

 (Cinquanta sfumature di grigio, Mondadori, pagina 159)

 (AP Photo/Jeffrey M. Boan)

Mostra commenti ( )