Marchisio è favorevole ai matrimoni gay

Intervistato dal mensile L’Uomo Vogue, il centrocampista della Juventus e della Nazionale Claudio Marchisio ha risposto così a una domanda sulle sue opinioni in tema di diritti civili e omosessualità.

«Personalmente, sono d’accordo sui matrimoni tra persone dello stesso sesso. Il nostro ambiente, in effetti, sull’argomento è un po’ ingessato. Se uno esce dal posto di lavoro per mano al proprio compagno per fortuna non fa più scalpore; all’uscita da un campo di allenamento, invece, la scena non si può immaginare. E non è giusto. Sull’adozione dei figli istintivamente trovo più indicate le figure tradizionali di un uomo e di una donna. Provo a pensare all’equilibrio necessario ai ragazzi, ma è un tema complicato. Non è che si possa sostenere che una coppia eterosessuale sia per forza in grado di dare più amore a un bambino»

Il calcio ha storicamente un problema con l’accettazione dei gay. Non esiste oggi un calciatore professionista che sia dichiaratamente omosessuale. La settimana scorsa, interpellato sull’argomento, Antonio Cassano ha detto «mi auguro che non ci sono veramente» riguardo alla possibile presenza di gay in Nazionale.