Cent’anni di Universal Studios

Le gran foto e la storia dei celebri studi cinematografici americani, che furono fondati ufficialmente il 30 aprile 1912

Il 30 aprile 1912 – esattamente cent’anni fa – Carl Laemmle, un immigrato ebreo-tedesco, presentò in uno studio di New York l’atto fondativo degli Universal Studios (chiamati anche Universal Picture o Universal City Studios), che poi sono diventati uno degli studi cinematografici più importanti al mondo. Gli Universal Studios sono stati i secondi studi cinematografici fondati negli Stati Uniti, dopo i Gaumont Pictures, e sono i più antichi ancora in uso. Nel 1915 Laemmle inaugurò anche gli studi di produzione, al numero 100 di Universal City Plaza Drive, in California, che sono stati a lungo i più grandi al mondo. Gli uffici di distribuzione invece si trovano a New York.

Gli Universal Studios hanno prodotto capisaldi nella storia del cinema come Apollo 13, Il buio oltre la siepe, Schindler’s list, Jurassic Park, I Blues Brothers, La stangata, ET. I festeggiamenti per l’anniversario della fondazione sono iniziati a gennaio con la distribuzione di una versione in blu-ray del Buio oltre la siepe, uscito al cinema il 25 dicembre del 1962. Nel corso dell’anno verranno distribuiti in blu-ray altri dodici classici tra cui Lo squalo, Gli uccelli, Dracula, Schindler’s List, La mia Africa, All’ovest niente di nuovo e Frankenstein.

Gli Universal Studios hanno anche realizzato un nuovo logo, che nella versione animata è stato utilizzato per la prima volta per il cartone Lorax – Il guardiano della foresta, uscito negli Stati Uniti il 2 marzo e che sarà presente nei cinema italiani dal primo giugno. Gli studi di Hollywood – che sono aperti al pubblico – presentano anche una nuova attrazione dedicata alla storia del cinema e delle strutture. Ron Meyer, presidente degli Universal Studios, ha spiegato che: «È un momento di orgoglio per tutti noi che abbiamo avuto il privilegio di lavorare agli Universal Pictures. Il nostro centenario ha l’obbiettivo di riportare ricordi speciali agli amanti del cinema e di far conoscere a un nuovo pubblico i nostri classici straordinari. Il nostro obiettivo, cent’anni dopo, è di preservare, restaurare e portare avanti l’eredità dello studio per le prossime generazioni».

Gli Universal Studios sono passati attraverso molti cambi di proprietà e al momento sono controllati da Comcast Corp., come maggiore azionista, e da General Electric. Per il centenario sono stati aperti anche una pagina Tumblrun sito e un video che in due minuti e mezzo racconta la storia della casa cinematografica e i film più importanti che ha prodotto.