Di sguardi

Politici in trasferta, baffi famosi, pois, sombreri e belle facce, tra le persone che valeva la pena fotografare questa settimana

Sarà la parrucca rossa, o il fatto che è sempre in attività, ma non si direbbe che Yayoi Kusama, l’artista giapponese delle opere a pois, abbia 83 anni. Pure Tom Selleck tiene duro, sarà per via dei baffi, al contrario di John Malkovich. Ci sono poi le trasferte: Joseph Ratzinger saluta i messicani con un cappello diverso dal solito, Ban Ki-Moon annusa le orchidee di Singapore, Michael Bloomberg posa con dei bambini in Vietnam e Bob Carr, il ministro degli esteri australiano, fra i monaci cambogiani. Nel Regno Unito ci sono uno spettacolo teatrale sulla balbuzie di re Giorgio VI e uno sulla storia di Susan Boyle (senza Susan Boyle, che però ha cantato alla prima). Marine Le Pen sembra terrorizzata dai bambini, la duchessa di Cornovaglia invece legge loro “Gruffalo”. Dell’ennesimo episodio di “American Pie” forse non si sentiva il bisogno, ma Mena Suvari è sempre bella e il film esce lo stesso, il 4 maggio.