I dieci libri del 2011, secondo il New York Times

5 romanzi e 5 saggi scelti come i più belli dell'anno, alcuni già in arrivo in italiano: ci sono Stephen King, quattro esordienti e una biografia di Malcolm X

Il New York Times – la cui classifica dei libri più venduti è considerata quella “di riferimento” per il mercato editoriale – ha pubblicato una sua lista dei “dieci libri migliori” usciti quest’anno negli Stati Uniti, cinque saggi e cinque romanzi. Escluso l’ultimo libro di Stephen King, non esattamente un esordiente (è il 49° romanzo che pubblica), gli altri quattro romanzi sono tutti opere prime di scrittori esordienti o al loro primo libro. Quasi tutti i romanzi sono stati o saranno presto pubblicati in italiano, mentre nessun saggio ha al momento una data di uscita nel nostro paese.

ROMANZI
The Art of Fielding, Chad Harbach – Il primo romanzo di Chad Harbach, 34 anni, è lungo quasi cinquecento pagine e racconta una storia che si sviluppa intorno a una squadra di baseball in un immaginario college del Wisconsin (lo stato americano dove è cresciuto Harbach). Nel 2004, Harbach è stato tra i fondatori di una rivista letteraria quadrimestrale con sede a New York, n+1. L’editore statunitense, Little, che fa parte del gruppo editoriale Hachette, si è aggiudicato i diritti di pubblicazione a un’asta tra diversi editori per 650.000 dollari, uno dei prezzi più alti mai pagati per il romanzo di uno scrittore esordiente destinato a un pubblico maschile. In Italia sarà pubblicato a dicembre da Rizzoli con il titolo L’arte di vivere in difesa.

11/22/63, Stephen King – La data del titolo è quella dell’assassinio del presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy a Dallas, ad opera di Lee Harvey Oswald. Il nuovo romanzo di Stephen King, 64 anni, 49 libri pubblicati e oltre 350 milioni di copie vendute, racconta la storia di un insegnante del Maine che attraversa un portale temporale in un piccolo ristorante e si ritrova nel 1958. Il protagonista proverà a fermare Lee Harvey Oswald. In Italia è stato pubblicato da Sperling & Kupfer con il titolo 22/11/’63.

Swamplandia!, Karen Russell – Swamplandia! è il primo romanzo di Karen Russell, 30 anni, che aveva già pubblicato diversi racconti su importanti riviste letterarie in lingua inglese (Granta, The New Yorker). La vicenda ha per protagonista una ragazzina, ha un tono ironico e fantastico ed è ambientata in un parco dei divertimenti della Florida (e nelle paludi circostanti). Le recensioni ne hanno lodato lo stile. In Italia, con il titolo Swamplandia. Benvenuti nella terra degli alligatori, è stato pubblicato da Elliot.

Ten Thousand Saints, Eleanor Henderson – Il romanzo di Henderson, che vive a Ithaca, New York, è un’altra opera e un altro romanzo che supera le 400 pagine (come tutti i precedenti). Racconta la storia di un gruppo di aspiranti musicisti e adolescenti difficili nell’arco di vent’anni, a partire dalla fine degli anni Ottanta, parlando dell’abuso di droghe e dei primi tempi dell’epidemia di AIDS negli Stati Uniti. Non è ancora prevista una pubblicazione del libro in Italia.

The Tiger’s Wife, Téa Obreht – Anche Téa Obreht, che è nata a Belgrado nel 1985 ma vive negli Stati Uniti, è al suo primo romanzo. L’autrice ha descritto così il contenuto del libro: “È una saga familiare ambientata in una provincia immaginaria dei Balcani. Parla della narratrice e della sua relazione con il nonno, che è un medico. È una saga che parla dei medici e della loro relazione con la morte attraverso tutte le guerre dei Balcani.” In Italia il libro è stato pubblicato da Rizzoli con il titolo L’amante della tigre.

SAGGI
Arguably, Christopher Hitchens – Il giornalista e scrittore Christopher Hitchens, 62 anni, di origini inglesi ma che vive negli Stati Uniti, sta morendo per un cancro all’esofago. La raccolta Arguably, oltre cento saggi per un totale di circa 800 pagine, spazia da Harry Potter ai Dieci Comandamenti, da Enrico VIII all’Afghanistan.

The Boy in the Moon. A Father’s Journey to Understand His Extraordinary Son, Ian Brown – L’autore è un famoso giornalista e conduttore televisivo canadese di 57 anni. Il suo terzo libro racconta il rapporto con suo figlio Walker, che è affetto da una rara e gravissima malattia genetica che lo rende del tutto incapace di una vita senza continua assistenza da parte dei suoi genitori.

Malcolm X. A Life of Reinvention, Manning Marable – Marable è morto lo scorso aprile a 61 anni. Scrittore e attivista afroamericano, il suo libro racconta, secondo il New York Times, “un ritratto più completo e meno costruito di Malcolm X di quello che si può trovare nella sua autobiografia”. Il libro, che negli Stati Uniti è stato molto discusso e ha ricevuto anche diverse critiche, è stato pubblicato in Italia da Donzelli con il titolo Malcolm X.

Thinking, Fast and Slow, Daniel Kahneman – Nel 2002, Kahnemann, uno psicologo di origini israeliane che oggi ha 77 anni e insegna a Princeton, vinse il premio Nobel per l’economia per i suoi studi sui processi decisionali umani (in particolare, sulla loro frequente irrazionalità) e la loro influenza sull’economia. Il libro rappresenta un bilancio dei suoi quarant’anni di studi in materia.

A World on Fire. Britain’s Crucial Role in the American Civil War, Amanda Foreman – L’ultimo libro della lista del New York Times è anche l’unica opera storica, che tratta del ruolo del Regno Unito nella Guerra Civile americana. L’autrice, che vive a New York, è diventata celebre nel 1998 per la biografia di Georgiana, duchessa del Devonshire, una nobile inglese della seconda metà del Settecento.

foto: JEWEL SAMAD/AFP/Getty Images

Mostra commenti ( )