Le prime pagine di oggi

La parola del giorno è "recessione" (più i nomi dei nuovi ministri, viceministri e sottosegretari)

La maggior parte delle prime pagine di oggi apre con le previsioni elaborate dall’OCSE sul nostro paese: l’organizzazione prevede che dal 2012 l’Italia sarà in recessione e auspica l’applicazione delle riforme del governo Monti. Come sottolinea Repubblica, anche il commissario europeo Olli Rehn, alla fine dell’incontro con il Presidente del Consiglio, si aspetta, per cominciare, misure economiche da 11 miliardi per uscire dalla crisi. Tra le testate vicine alla ex-maggioranza, mentre il Giornale invita (poco realisticamente) a mandare la Germania della Merkel fuori dall’Europa, Libero parla di un patto Fini-PD per far cadere il governo Berlusconi, raccogliendo una cosa detta dall’ex direttore dell’Unità, Concita De Gregorio. E poi c’è la lista delle nuove nomine del governo Monti.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali