Le prime pagine di oggi

I protagonisti di oggi sono Napolitano e Monti (e il baratro)

La maggior parte delle prime pagine di oggi apre con la decisione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano di nominare senatore a vita Mario Monti, uno degli uomini più accreditati come guida di un eventuale governo tecnico. I giornali vicini alla maggioranza (ormai non più tale) non la prendono bene: si parla di blitz dei poteri forti e di truffa, la Padania annuncia che Bossi è già pronto all’opposizione. I mercati intanto non danno segni di miglioramento, ieri lo spread si è allargato e le Borse sono crollate, in particolare Mediaset perde il 12%: Marcegaglia vede l’Italia nel baratro, a tal proposito è calzante l’immagine di una corona di spine con l’Europa sulla sfondo offerta da Liberazione.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali