Il bianco e il nero di Hänsel e Gretel

La galleria Tricromia di Roma esporrà fino al 24 luglio le tavole originali create da Mattotti per l'albo "Hänsel e Gretel"

Edito da Orecchio Acerbo, il libro si è aggiudicato il Premio Andersen il Mondo dell'Infanzia 2010 come Miglior albo illustrato.

La galleria Tricromia (Via di Panico 35, Castel Sant’angelo, Roma) esporrà fino al 24 luglio le tavole originali create da Lorenzo Mattotti per l’albo Hänsel e Gretel.

Edito da Orecchio Acerbo, il libro si è aggiudicato il Premio Andersen il Mondo dell’Infanzia 2010 come Miglior albo illustrato.

Con le illustrazioni di Hänsel e Gretel, Mattotti torna al bianco e nero che aveva utilizzato per Stigmate (del 1999),  una scelta che valorizza l’aspetto gotico della fiaba dei fratelli Grimm.

Mattotti, che esordisce a Bologna negli anni ’80, è residente a Parigi da qualche anno. Tra i suoi lavori più noti si ricordano Fuochi, da molti considerata la sua opera migliore, pubblicata nel 1984, e L’uomo alla finestra, del 1992, con testo di Lilia Ombrosi. Nel 1999 ha illustrato l’Inferno da La Divina Commedia per le Edizioni Nuages ed il manifesto per il Festival di Cannes del 2000. Con Enzo D’Alò ha realizzato il cartone animato Pinocchio.

A seguire, alcune delle tavole in esposizione:

1 2 Pagina successiva »

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.