Chi vuol essere wikilionario?

La voce di Hudson su Wikipedia è stata modificata nel corso di una puntata del Milionario per suggerire una risposta errata

La versione corretta della risposta è stata ripristinata dopo pochi minuti, sufficienti per trarre in inganno molti spettatori

di Emanuele Menietti

Come morì Henry Hudson, l’esploratore che per primo risalì il fiume che oggi attraversa New York? Appollaiato sulla sedia, il concorrente osserva concentrato lo schermo, mentre Gerry Scotti guarda sornione in camera prima di snocciolare le solite quattro opzioni per rispondere alla domanda del Milionario. Hudson è morto a causa della puntura di un insetto, per indigestione, perché cadde dalla sua nave o a causa di un ammutinamento?

La musichetta ansiogena di sottofondo non lascia scampo, il concorrente ragiona sulle quattro possibilità, mentre a casa centinaia di migliaia di spettatori si confrontano e magari scommettono sulla risposta in attesa di cenare. I più impazienti non aspettano il verdetto del conduttore e si fiondano al computer per scoprire quale sorte ebbe Hudson. A rispondere ci pensa Wikipedia: per una puntura di una vespa. Sbagliato.

La conferma giunge pochi minuti dopo dal tubo catodico: il concorrente non ha più aiuti da utilizzare e decide di non rispondere per preservare il gruzzolo accumulato con le altre domande. Scotti svela così l’arcano: Hudson morì a causa dell’ammutinamento del suo equipaggio e non per la puntura di un insetto. Wikipedia non è sempre infallibile, ma possibile che tra tutte le probabili morti la voce su Henry Hudson segnalasse proprio quella per la puntura di una vespa, una delle opzioni contemplate dal quiz televisivo?

La stranezza non è sfuggita a Carlo Paschetto, che sul suo blog ha ricostruito gli strani aggiornamenti della voce di Wikipedia in concomitanza con il programma di Canale 5:

I timestamp delle modifiche [la cronologia dei cambiamenti effettuati dagli utenti sulla voce dell’enciclopedia, ndr] corrispondono esattamente all’intervallo temporale durante il quale Gerry Scotti ha posto la domanda al concorrente: alle 18:57 la pagina era ancora quella originale e corretta. Alle 19:00 qualcuno l’aveva modificata (maldestramente, sparando un anno a caso e commettendo un errore di battitura per la fretta). […] Google ormai indicizza quasi in tempo reale: quando ho fatto la ricerca io, qualche minuto dopo le 19, ho trovato immediatamente la pagina modificata.

In effetti, la successione delle modifiche apportate alla voce di Wikipedia su Hudson si rivela alquanto sospetta. Prima della puntata del Milionario, andata in onda il primo giugno, nessuno aveva modificato la voce da oltre una settimana. Durante la trasmissione si verificano, invece, numerosi cambiamenti. Sbagliando anche la data della morte, qualcuno aggiunge in coda a un periodo «È morto nel 1850 in seguito ad una puntura di una vaesp (sic) nel canale di Panama». Una frase breve, con un refuso vistoso e campata in aria per chi conosce la vera storia di Hudson, o ha avuto la pazienza di leggere tutto il resto della voce enciclopedica. Pochi minuti dopo il refuso viene corretto e poco dopo ancora la frase viene rimossa.

Passano ancora diversi minuti e la voce viene nuovamente rimaneggiata e arricchita dalla frase: «Morì nel 1611 a seguito di un ammutinamento dell’equipaggio». Ma non è ancora finita, dopo un po’ la frase riparatrice che ristabilisce la verità viene rimaneggiata e diventa: «Morì nel 1611 in seguito alla puntura di una vespa». Tempo due minuti e torna online la versione dell’ammutinamento. Nei minuti successivi il rimpallo tra le due versioni è continuo, fino a quando l’autore delle modifiche errate viene allo scoperto e scrive direttamente nella voce di Wikipedia: «Ma se avete cambiato in seguito alla risposta di chi vuol essere milionario… IMBROGLIATE LA GENTE». Le cose poi si calmano e la versione dell’ammutinamento torna infine online.

Ma perché modificare una voce di Wikipedia oggetto di una domanda in un quiz televisivo? Le risposte possono essere tante, ma sono almeno due le ipotesi che paiono più probabili.

Ipotesi uno: un allocco incappa nella domanda del Milionario, non sa che il concorrente ha finito gli aiuti e pensa che potrebbe modificare la voce dell’enciclopedia per rovinargli la partita. Il tizio in questione si attacca al computer e inserisce la frase fuorviante che viene rapidamente digerita da Google. L’allocco ignora che la puntata è registrata e che va in onda in differita e si frega inutilmente le mani all’idea di far sbagliare il concorrente.

Ipotesi due: un buontempone è in attesa di cenare, dal tinello sente la domanda di Gerry Scotti, si mette al computer e sghignazzando cambia la voce di Wikipedia per fare uno scherzo in famiglia o rovinare il gioco a chi in famiglia scommette sulla risposta giusta.

L’episodio, curioso e dai contorni molto sfumati, solleva comunque una domanda di fondo: E se il programma un giorno andasse in onda in diretta? Come si fa con gli aiuti da casa? La risposta vale almeno un milione di euro.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.