That’s all folks!

La Warner Bros lancerà una nuova serie televisiva con Bugs Bunny e Duffy Duck

Negli ultimi anni le vendite legate ai Looney Tunes sono state in costante calo

I Looney Tunes non piacciono più e la Warner Bros (WB) tenta il rilancio con un restyling in 3D. Secondo il New York Times, la casa di produzione avrebbe già approvato tre corti di Beep Beep e Wile Coyote, e altri tre sarebbero già in lavorazione. Per Bugs Bunny e Duffy Duck invece ci sarà una nuova serie televisiva in ventisei puntate su Cartoon Network.

I Looney Tunes nacquero negli anni trenta in diretta competizione con le Silly Symphonies della Disney. I primi personaggi introdotti furono Bosko, Bugs Bunny, Duffy Duck e Pallino. Poi arrivarono Titti, Gatto Silvestro, Speedy Gonzales e Wile Coyote.

Negli ultimi anni però la Warner Bros non ne hanno azzeccata una. L’ultima uscita al cinema dei personaggi Looney Tunes nel 2003 costò 85 milioni di dollari e tra Usa e Canada ne incassò appena 25. E l’ultima serie televisiva “The Loonatics Unleashed” del 2005 fu un altro flop clamoroso. Bugs Bunny e Duffy Duck erano stati ridisegnati prendendo spunto dallo stile degli anime giapponesi, ma le creste e gli occhi minacciosi non piacquero a nessuno: furono cancellati nel 2007.

Stavolta col restyling ci andranno più cauti e cercheranno di rimanere fedeli alla versione classica: no anime, no avventure punk nello spazio. La Warner Bros non ha voluto far sapere il costo di tutta l’operazione, ma secondo il New York Times ogni singola puntata della serie televisiva arriverà intorno ai  750.000 dollari. “Vogliamo rinvigorire il nostro marchio con la migliore esecuzione possibile”, ha detto il presidente della WB Peter Roth.

La speranza è che il revival farà risalire anche le venidte del merchandising Looney Tunes, che negli utlimi otto anni è stato in costante calo. Jerry Beck, esperto di animazione e autore di un libro sui Looney Tunes di prossima uscita negli Stati Uniti, dice che con gli animatori che hanno scelto stavolta potrebbero essere davvero sulla buona strada. In programma c’è anche un nuovo gioco per Nintendo che avrà per protagonista Taz, il diavolo della Tasmania.
https://www.youtube.com/watch?v=vyljNfQUu5A

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.