• Italia
  • martedì 13 aprile 2010

Merano, nove morti nel deragliamento

L'incidente è avvenuto per una frana sui binari, causata dalla rottura di un tubo per l'irrigazione

I morti erano tutti della zona, tra di loro una donna che aveva partorito tre giorni fa

Sono tutti abitanti della zona i nove morti nel deragliamento del treno di ieri in Val Venosta. Tra di loro il conducente e una madre di 34 anni che aveva partorito appena tre giorni fa e stava andando in ospedale a trovare il suo bambino, nato prematuro.
La Procura di Bolzano ha aperto un’inchiesta con l’ipotesi di omicidio plurimo colposo, procurata frana e disastro ferroviario. Il treno era un regionale della società Sad, e l’incidente è avvenuto tra Laces e Montebello su una liena giudicata moderna e affidabile. A quanto pare solo pochi minuti prima la rottura di un tubo usato per l’irrigazione dei campi vicini aveva causato la caduta sui binari della frana che ha fatto deragliare il treno: un altro treno era passato senza problemi dallo stesso punto poco prima.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.