Angelino Alfano ha detto che non si candiderà alle prossime elezioni

Angelino Alfano, ministro degli Esteri e leader di Alternativa Popolare, ha detto che non si candiderà alle prossime elezioni politiche e che non sarà disposto ad assumere l’incarico di ministro in un eventuale governo. Alfano ha parlato durante le registrazione della puntata della trasmissione Porta a Porta che andrà in onda questa sera. In passato Alfano era stato ministro della Giustizia durante il governo Berlusconi. Nel 2013 venne rieletto con Forza Italia, ma uscì dal governo insieme a numerosi parlamentari quando Berlusconi decise di togliere la fiducia al governo Letta, per sostenere il suo governo e poi quelli guidati da Matteo Renzi e Paolo Gentiloni.

Da allora Alfano è stato ministro dell’Interno con il governo Letta e il governo Renzi e poi ministro degli Esteri durante il governo Gentiloni. Non è chiaro cosa accadrà ad Alternativa Popolare (AP), il partito fondato da Alfano attualmente alleato di governo del Partito Democratico. Molti commentatori davano per contato che AP avrebbe formato un’alleanza politica con il PD in vista delle prossime elezioni politiche, così come aveva fatto alle ultime regionali in Sicilia.

Angelino Alfano, 14 febbraio 2016 (Fabio Cimaglia / LaPresse)