Un film dove ad un certo punto beve una birra sott’acqua

P1010070

Ogni giorno Federico Bernocchi tiene un programma su Radio Rai2 che si chiama Canicola. È tipo il più bel programma del mondo dopo Radio TSO e prima di Acapulco. Solo che Radio TSO non lo fanno più. E Acapulco lo stiamo aspettando un po’ tutti. A parte Dispenser. E aggiungo Condor per campanilismo. Insomma, lui Federico Bernocchi allora fa Canicola. Per il programma faccio un disegno brutto al giorno. Brutto che fa provincia. Ci provo almeno. Un mashuppone di alcuni argomenti toccati dalla puntata. Perché? Boh. Perché chi non farebbe dei disegni per la radio? Quindi dicevo, ogni giorno, da mezzogiorno all’una e mezza come dei veri califfi ascoltate Canicola oppure scaricatevi il podcast (che contiene il disegno del giorno che potete trovare anche qui grandissimo) E qui troverete fino a Settembre un disegno al giorno con il testo che ricevo dei temi della puntata da Bernocchi. Vi siete mai sentiti più felici? Ecco. Felicizzatevi.

Oggi, dopo tempo che ci pensavo, facciamo la puntata monografica su Nicolas Cage. La sai la storia per cui Silvio Muccino ha detto che lui voleva cambiare cognome perché tutti odiavano suo fratello Gabriele per cui lui, che ha mantenuto il suo cognome, è stato coraggioso ed è riuscito lo stesso ad emergere nel difficile mondo del cinema italiano. Nicolas Cage invece si chiama Coppola di cognome, ma se l’è cambiato perché se no diceva che era troppo facile. Nicolas Cage è brutto. Nicolas Cage fa un quantitativo di film l’anno che a confronto Raul Bova lavora poco. Nicolas Cage ha vinto un Oscar per un film dove ad un certo punto beve una birra sott’acqua. Nicolas Cage ha fatto Ghost Rider, il Mandolino del Capitano Cirelli, Con Air e tutta una serie di film che ancora oggi c’è la gente che gli ride dietro. Nicolas Cage ha fatto il remake di The Wicker Man, diretto da Neil Laboute, che è forse il film più TUTTO SBAGLIATO di sempre. Dove tira un calcio volante in faccia a una mugnaia indifesa, dove punta una pistola in faccia ad una bambina, dove urla NOT THE BEEEEEES e dove ci sono quelli travestiti da orsi bruni. Nicolas Cage è il campione mondiale di faccette e scene madri quando sbrocca, come nel remake de Il Cattivo Tenente fatto da Herzog. Eppure Nicolas Cage è un grande, grandissimo attore. Che se ti metti ad analizzare la sua carriera non si spiega perché tutti lo odino così tanto. Io gli voglio molto bene. Anzi. Nicolas… TVB.

P1010076