Le palle di Mozart (nelle intercettazioni)

Un po’ di sere fa durante una buona cena – cucinavo io – il direttore del Post mi spiegava che anche dopo tutti gli sforzi possibili e immaginabili di rendere la rete un contenitore interessante, pieno di spunti e visioni “altre”, ciò che paga sempre e comunque in termini di click sono semplici photo-gallery e gossippame vario. Ahimè.

Quindi, stringendo al massimo, sempre e solo l’unico argomento che tira avanti il mondo. Capisco che per voi sia palese e mi perdonerete quindi, perché occupandomi io di la-la-la e non di click, a questa sfumatura non avevo pensato proprio. Imparo che i motori di ricerca fanno meglio il loro lavoro se il titolo stuzzica l’internauta con le coordinate di cui sopra. Se devo pubblicare un articolo sui lavori che renderanno l’autostrada della Cisa una delle più belle al mondo, con il titolo “Al via la nuova Cisa” avrei un riscontro risibile; invece con il titolo “Buttatevi sulle curve della Cisa” le cose cambiano.

Arrivando alla mia voglia di spiegarvi certi miei la-la-la, di Mozart vorrei condividere una piccolissima cosa, pensando che i veri grandi si vedano dai particolari. E cioè di come uno come lui si sia divertito ad anticipare i gusti di un’intera nazione, la Francia in questo caso, con quasi due secoli di anticipo.

O perché no, non solo prevedere ma magari di guidare in maniera subliminale i gusti, facendo quindi puro marketing. Magari con il titolo scelto avrò forse qualche click in più dei golosi di cioccolata (avete presente le prelibate Mozartkugeln di Salisburgo, no?). Per me, le palle in questione sono altre, sia quelle di un bimbo costretto a passare sul campo la sua giovinezza per vincere il Grande Slam, sia quelle di un genio che tira fuori gli attributi al momento giusto: per come soffre e per come usa la sua sofferenza per divenire immortale.

E le intercettazioni? Ma quelle ce le abbiamo per davvero. E sui potenti di turno, vedrete che come sempre poco o nulla è cambiato.

La musica di questo post:

– W.A.Mozart – Sinfonia N.31 K 297 (Karl Bohm & Berliner Philarmoniker)

– W.A.Mozart – Sonata in Fa maggiore K 332 (Mitsuko Uchida)

– Prevert / Kosma – Les Feuilles Mortes (Yves Montand)

– Minnie’s – La paura fa (90+7) (Minnie’s feat. Cesare Picco)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.