• Mondo
  • giovedì 24 Novembre 2022

Lo storico leader dell’opposizione in Malesia, Anwar Ibrahim, è stato nominato primo ministro

Giovedì il re della Malesia ha nominato come nuovo primo ministro Anwar Ibrahim, che è stato a lungo leader dell’opposizione nel paese, dopo alcuni giorni di stallo dovuti al fatto che le elezioni per rinnovare il parlamento si erano concluse senza una chiara maggioranza. La coalizione di Anwar, Pakatan Harapan (Alleanza della speranza), era comunque quella che aveva ottenuto più seggi in parlamento: 82 contro i 73 ottenuti dalla coalizione conservatrice Perikatan Nasional (Alleanza nazionale), guidata dall’ex primo ministro Muhyiddin Yassin. Il paese si trova da alcuni anni in una condizione di notevole instabilità politica e Anwar sarà il quarto primo ministro nel giro di quattro anni.

Anwar ha 75 anni, ha avuto una lunga carriera politica all’opposizione ed è arrivato più volte vicino alla carica di primo ministro senza mai ottenerla. Prima di diventare leader dell’opposizione, aveva avuto ruoli di rilievo fino al 1998 nei governi guidati dallo storico primo ministro malese Mahathir Mohamad (che è quello che ha ricoperto la carica più a lungo nella storia del paese). Durante gli anni all’opposizione ha trascorso anche circa 10 anni in carcere, per accuse che lui ha sempre definito politicamente motivate.

Anwar Ibrahim (AP Photo/Vincent Thian)