(Joel C Ryan/Invision/AP)

È tornato il festival di Glastonbury

Foto e video di chi c'era al festival musicale più famoso d'Europa, sopra e sotto ai palchi

(Joel C Ryan/Invision/AP)
Caricamento player

Si è concluso domenica alla Worthy Farm di Pilton, in Inghilterra, il festival di Glastonbury, il più famoso festival musicale d’Europa, che per due anni non si era tenuto a causa della pandemia da coronavirus. Glastonbury è una cittadina di circa diecimila abitanti nel Somerset, a circa tre ore di macchina a est di Londra, che ha stabilmente associato il suo nome a quello del festival, festival che ha sempre un programma ricchissimo. Il suo ritorno, come al solito da un mercoledì di fine giugno alla domenica successiva, era attesissimo dalle circa 200mila persone che hanno partecipato, ma più in generale dagli appassionati di musica che ogni anno poi guardano le foto e i video di cos’è successo sui tanti palchi del festival. Quest’anno non ha piovuto nemmeno troppo, come invece succede puntualmente: il festival, oltre che per la musica, è famoso proprio per il fango.

Tra gli artisti che si sono esibiti quest’anno ci sono stati Billie Eilish – che è diventata la più giovane artista ad esibirsi a Glastonbury tra i cosiddetti headliner, gli artisti principali –, Kendrick Lamar, Paul McCartney che a sua volta ha ospitato sul palco Dave Grohl e Bruce Springsteen, Diana Ross, i Fontaines D.C., gli Idles, Lorde, Herbie Hancock, Olivia Rodrigo, i Pet Shop Boys, St. Vincent e decine di altri, compreso il solito concerto non annunciato di Jack White. Oltre alle foto dai tanti palchi del festival e degli artisti che li hanno occupati, sono arrivate le consuete immagini del pubblico e dell’atmosfera di quei giorni, fatta di migliaia di persone, lucine, tramonti.