• Mondo
  • lunedì 20 Dicembre 2021

Nella Malesia occidentale circa 30mila persone hanno dovuto lasciare la propria casa a causa delle inondazioni degli ultimi giorni

Tra sabato e domenica in Malesia circa 30mila persone hanno dovuto lasciare le proprie case a causa di diverse inondazioni provocate dalle forti piogge dei giorni precedenti. A subire i danni maggiori a strade, edifici e case sono state soprattutto le regioni occidentale del paese, dove sono state interrotte molte reti di trasporti pubblici e dove sono ancora impegnati i soccorsi.

Sabato il primo ministro della Malesia, Ismail Sabri Yaakob, ha detto che la quantità di pioggia caduta il giorno precedente equivaleva a quella che di solito cade in un mese, e ha aggiunto che stanzierà circa 100 milioni di ringgit (circa 20 milioni di euro) per riparare gli edifici e le infrastrutture danneggiate dalle inondazioni.

Un'immagine delle conseguenze dell'inondazione (AP Photo/Vincent Thian)
TAG: