• TV
  • martedì 9 Novembre 2021

Secondo il Sole 24 Ore, a metà dicembre DAZN impedirà di vedere contemporaneamente le partite su due dispositivi con un solo abbonamento

Il Sole 24 Ore di oggi, citando delle fonti proprie, scrive che a partire da metà dicembre il servizio di streaming DAZN impedirà la visione contemporanea su due dispositivi di una partita con un solo abbonamento, una funzione attualmente disponibile e inclusa nelle condizioni del servizio. Insomma, secondo il Sole 24 Ore non si potrà più condividere un solo account tra due persone (a meno che non siano collegate alla stessa rete internet) se si progetta di vedere contemporaneamente le partite di Serie A, che da quest’anno e per i prossimi due è trasmessa interamente sulla piattaforma (ad eccezione di tre partite settimanali trasmesse anche su Sky).

La notizia non è confermata ufficialmente: il Sole scrive che, contattata, DAZN non ha voluto commentare, ma aggiunge che l’annuncio dovrebbe arrivare nei prossimi giorni. Secondo il Sole, si tratta di una decisione legata alla diffusione di account pirata, e anche alla necessità di aumentare il numero degli abbonati.

(Marco Alpozzi/LaPresse)