• giovedì 4 Novembre 2021

Un’altra canzone degli Who

Ed essere rapiti di nuovo 50 anni dopo i primi a cui capitò

(David Cairns/Express/Getty Images)

Le Canzoni è la newsletter quotidiana che ricevono gli abbonati del Post, scritta e confezionata da Luca Sofri (peraltro direttore del Post): e che parla, imprevedibilmente, di canzoni. Una per ogni sera, pubblicata qui sul Post l’indomani, ci si iscrive qui.
Esce un altro disco di cover di Cat Power: intanto ha pubblicato anche quella di Pa pa power dei Dead man's bones, la band di Ryan Gosling.
Ha pubblicato una canzone Tom Meighan, che era il cantante della band inglese dei Kasabian prima di essere cacciato un anno fa perché aveva picchiato la sua fidanzata (che poi ha sposato). I Kasabian pure, hanno una nuova canzone.
Il finale di Life on Mars non mi era mai piaciuto granché, prima di oggi.
Poi non è che la musica, né Bologna, riservino solo cose encomiabili: ora qui davanti a me in piazza Santo Stefano c'è un coro di [epiteto a piacere] che canta "Dottore, dottore, dottore nel buco del cul, vaffancul, vaffancul" in onore di un neolaureato. Dovrebbe esserci il ritiro della laurea.
Che bella questa versione di The universal che Damon Albarn fece a Matera due anni fa.
Un messaggio di saluto e gratitudine ai tanti nuovi arrivati a questa newsletter: se non avete voglia di cliccare tutti i link, sappiate che quelli sui nomi dei musicisti di solito rimandano a edizioni precedenti della newsletter in cui ne abbiamo parlato, e quindi spiegano come mai ne riparliamo. E grazie a tutti quanti dei messaggi, e dei tweet, e degli instagrams, eccetera. Let love rule, come diceva quello.

Abbonati al

Questa pagina fa parte dei contenuti visibili agli abbonati del Post. Se lo sei puoi accedere, se non lo sei puoi esserlo.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.