• Mondo
  • mercoledì 21 Luglio 2021

In Nigeria sono state liberate più di 100 persone che erano state rapite a inizio giugno

La polizia nigeriana dello stato di Zamfara, nel nord-ovest del paese, hanno detto di aver liberato più di 100 persone che erano state rapite lo scorso 8 giugno: sono in gran parte donne con figli piccoli. La polizia ha detto che la liberazione è avvenuta senza il pagamento di alcun riscatto, ma non ha diffuso maggiori dettagli sull’operazione. I rapimenti nella zona nord-occidentale della Nigeria sono diventati molto comuni nell’ultimo anno e sono spesso compiuti da gruppi criminali per ottenere grosse somme di denaro come riscatto: non sono però legati a quelli che avvengono nella zona nord-orientale, dove invece operano gruppi islamisti radicali come Boko Haram, che usano simili strategie di rapimenti di massa.