• Mondo
  • lunedì 21 Giugno 2021

Il parlamento svedese ha votato la sfiducia al primo ministro Stefan Lofven

Lunedì il parlamento svedese ha votato la sfiducia al primo ministro Stefan Lovfen, di centrosinistra, che ora avrà una settimana di tempo per dare le dimissioni o convocare elezioni anticipate. È la prima volta nella storia del paese che un primo ministro viene sfiduciato con un voto simile.

Lovfen è primo ministro della Svezia dal 2014 e dal 2019 governa con una debolissima coalizione tra i Socialdemocratici e i Verdi, che aveva soltanto il 33 per cento dei seggi e contava sul sostegno in parlamento di due partiti minori di centrodestra e del Partito di Sinistra. Il voto di sfiducia era stato proposto martedì dal Partito di Sinistra e riguardava in particolare un piano proposto dal governo per regolamentare i prezzi degli affitti sugli appartamenti di nuova costruzione. La sfiducia è stata approvata con 181 voti favorevoli su 349, con una soglia minima di 175 voti.

(Janerik Henriksson/ TT via AP Photo)