• Mondo
  • martedì 26 Gennaio 2021

Il Senato statunitense ha confermato la nomina di Antony Blinken a segretario di Stato

Il Senato degli Stati Uniti ha confermato la nomina di Antony Blinken a segretario di Stato (un ruolo simile a quello di ministro degli Esteri) con 78 voti favorevoli e 22 contrari. Quella di Blinken era una delle prime sei nomine annunciate dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden poco dopo la sua elezione.

Antony Blinken ha 58 anni ed è amico e confidente di Joe Biden da più di vent’anni. Ha fatto parte dello staff di Biden da senatore, è stato il suo consigliere sulla Sicurezza nazionale da vicepresidente e poi è passato a fare il viceconsigliere sulla Sicurezza nazionale di Barack Obama, quando era presidente. Tra il 2015 e il 2017, è stato vicesegretario di Stato, sempre sotto Obama. Blinken è considerato un centrista e un pragmatico, che intende recuperare e rafforzare le alleanze tradizionali degli Stati Uniti, indebolite dalla presidenza di Donald Trump. Jake Sullivan, nominato consigliere per la Sicurezza nazionale, assieme a Blinken ha guidato il team di politica estera di Biden durante la campagna elettorale. I due sono amici e condividono ideologia e visione del mondo. Sullivan ha fatto parte del team di Sicurezza nazionale di Joe Biden da vicepresidente, e poi è diventato uno dei consiglieri più ascoltati di Hillary Clinton quando era segretaria di Stato.

Antony Blinken (Alex Edelman-Pool/Getty Images)