• Mondo
  • lunedì 11 Gennaio 2021

Joe Biden ha scelto il diplomatico William Burns come capo della CIA

Il presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden ha deciso che nominerà l’esperto diplomatico William Burns come nuovo capo della CIA (Central Intelligence Agency), l’agenzia di spionaggio internazionale del governo federale statunitense. La nomina dovrà essere confermata dal Senato, dove i Democratici hanno la maggioranza. Burns succederà nella carica a Gina Haspel.

Burns ha 64 anni e una carriera diplomatica di oltre trent’anni alle spalle, e ha lavorato sotto amministrazioni di entrambi i partiti. È stato tra le altre cose ambasciatore in Giordania dal 1998 al 2001, e in Russia dal 2005 al 2008. Ha ricoperto l’ultimo incarico diplomatico con Obama presidente, quando fu vicesegretario di Stato dal 2011 al 2014. Ritiratosi dagli incarichi nel Dipartimento di Stato, nel 2015 diventò presidente del Carnegie Endowment for International Peace, un istituto apartitico specializzato in politica estera che ha l’obiettivo di favorire la cooperazione tra le nazioni e di garantire l’impegno internazionale degli Stati Uniti.

Biden invece aveva già scelto Avril Haines come nuova direttrice dell’Intelligence nazionale, la carica più alta in tutto il settore dell’intelligence americano, che sovrintende anche al lavoro stesso della CIA (e quindi quello di Burns, quando entrambi entreranno in carica).

William Burns (Ben Hider/Getty Images for Concordia Summit)