• Economia
  • Questo articolo ha più di due anni

L’azienda farmaceutica italiana Angelini comprerà la svizzera Arvelle Therapeutics per 960 milioni di dollari

Angelini Pharma, l’azienda farmaceutica italiana che tra le altre cose produce Moment, Tachipirina e Amuchina, ha annunciato che comprerà Arvelle Therapeutics, società biofarmaceutica con sede in Svizzera specializzata in trattamenti innovativi per i pazienti che soffrono di disturbi al Sistema Nervoso Centrale. L’accordo valuta Arvelle Therapeutics 960 milioni di dollari (circa 780 milioni di euro), dei quali 350 saranno pagati al raggiungimento di alcuni obiettivi di fatturato.

Con questa acquisizione Angelini si pone l’obiettivo di migliorare nella cura della salute mentale, ottenendo in esclusiva la licenza per vendere il “cenobamato”, un farmaco antiepilettico, in Unione Europea, Svizzera e Regno Unito. Il cenobamato deve ancora ricevere l’approvazione dell’Agenzia Europea del Farmaco (EMA) – che arriverà verosimilmente entro il 2021 –, mentre è già stato approvato da quella statunitense, la Food and Drug Administration (FDA).

Angelini Pharma è di proprietà del Gruppo Angelini, una multinazionale italiana che opera anche in settori diversi da quello farmaceutico, tra cui immobiliare, vitivinicolo e dei profumi.