(Peter Macdiarmid/Getty Images)
  • domenica 3 Gennaio 2021

7 audiolibri da ascoltare a gennaio

Tra cui il romanzo da cui è tratta "La regina degli scacchi", il libro di Michele Masneri sulla California e quello in cui Cathy La Torre racconta la sua storia

(Peter Macdiarmid/Getty Images)

“Leggere più libri” è uno dei propositi più ricorrenti tra quelli che si fanno all’inizio dell’anno. Quest’anno in particolare potrebbe prevalere su molti altri propositi considerato che, dopo aver visto com’è andato il 2020, per scaramanzia di “viaggiare di più” e “andare più spesso a teatro” ce ne saranno meno, forse. Chi vorrebbe davvero rispettare questo proposito ma si lamenta sempre di non avere tempo di leggere con gli occhi, probabilmente ha pensato qualche volta che una soluzione potrebbe essere quella di iscriversi a una piattaforma di audiolibri o, se è già iscritto, sfruttarla di più o provarne una diversa. Per leggere con le orecchie tendenzialmente serve più tempo, ma è molto più facile trovare il tempo per farlo: quando si cucina, quando si stira o si fanno le pulizie, ad esempio.

Come ogni mese abbiamo selezionato le novità più interessanti sulle due principali piattaforme di streaming di audiolibri, Storytel e Audible, ma per chi si iscrive per la prima volta la scelta è molto più ampia: entrambe permettono di ascoltare migliaia di libri. Entrambi gli abbonamenti costano 10 euro al mese e danno diritto a un primo mese di prova gratis, ma su Storytel bisogna passare da questo link, altrimenti la prova dura 14 giorni. In alternativa, l’archivio di Ad alta voce, il programma in cui si leggono libri di Radio 3, si può ascoltare gratuitamente.

Le novità di Storytel
Il 30 gennaio in esclusiva su Storytel arriva La regina degli scacchiil romanzo di Walter Tevis uscito nel 1983 da cui è stata tratta una miniserie che è uscita qualche mese fa su Netflix. È una specie di romanzo di formazione: racconta la storia di una bambina orfana che scopre di essere un genio degli scacchi e decide di dedicare la sua vita a diventare campionessa del mondo. Tra i romanzi, un’altra novità è Addio, mia amata di Raymond Chandler, un giallo considerato tra i migliori del genere cosiddetto hard boiled, cioè quelli in cui le scene di violenza e di sesso sono raccontate in modo particolarmente realistico. Il protagonista è il detective Philip Marlowe che si trova a dover indagare sulla morte del proprietario nero di un night club. Su Storytel esce in esclusiva il 22 gennaio.

Chi preferisce la saggistica dal 18 gennaio potrà ascoltare Steve Jobs non abita più qui di Michele Masneri, uscito in formato cartaceo l’estate scorsa. Masneri, che scrive sul Foglio, ha vissuto in California come corrispondente e in questo libro racconta le storie, gli incontri e le scoperte di quel periodo mettendo insieme pezzi inediti e già pubblicati. La California, che descrive con un po’ amarezza e un po’ di ironia, è una specie di “terra del futuro”, dove tutto va velocissimo: nella vita privata, nelle città e nelle grandi aziende che governano il mondo. Dal 29 gennaio, invece, sempre in esclusiva, sarà disponibile Nessuna causa è persa, un saggio uscito a novembre che raccoglie storie italiane di discriminazione, crimini d’odio, omofobia, transfobia e revenge porn. Tra le altre, l’autrice Cathy La Torre, nota su Instagram come Avvocathy, racconta anche la sua storia di avvocata, attivista e influencer.

[Aggiornamento del 4 gennaio: l’uscita di Nessuna causa è persa è stata spostata a febbraio.]

Tra le novità per bambini (ma non solo), dal 19 gennaio in anteprima si potrà ascoltare Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 donne migranti che hanno cambiato il mondo di Elena Favilli, una delle due autrici del primo Storie della buonanotte per bambine ribelli. In questo nuovo libro, uscito a ottobre, sono raccolte cento storie di donne migranti che hanno fatto cose importanti, da Rihanna e Marjiane Satrapi (la fumettista autrice di Persepolis) a personaggi del passato come la ballerina e cantante afroamericana Josephine Baker (1906-1975).

Le novità di Audible
Tra le novità di Audible di questo mese segnaliamo due saggi. Il primo parla di scrittura ed è Con parole precise. Breviario di scrittura civile dello scrittore e magistrato Gianrico Carofiglio – di cui il peraltro direttore del Post Luca Sofri aveva scritto qui. Col termine “scrittura civile”, Carofiglio intende la scrittura democratica, quella che rispetta le parole e le idee di chi si esprime e produce in chi legge una percezione di onestà. Su Audible, di Carofiglio ci sono numerosi altri libri. Questo si potrà ascoltare dal 14 gennaio.

Il secondo saggio in realtà è una biografia: La banalità del bene di Enrico Deaglio. Sarà disponibile dal 27 gennaio e racconta la storia vera del commerciante padovano Giorgio Perlasca che, nell’inverno del 1944, a Budapest, salvò migliaia di ebrei dallo sterminio nazista spacciandosi per il console spagnolo. La sua storia rimase nascosta per anni finché non fu raccontata da un gruppo di donne ebree ungheresi sopravvissute grazie a lui.

***

Disclaimer. Lo ripetiamo anche se probabilmente si era già capito: il Post ha un’affiliazione con Storytel e ottiene un piccolo ricavo se decidete di provare il servizio di streaming partendo dal link di questa pagina. Ma potete anche cercarlo su Google.