• Mondo
  • lunedì 7 Dicembre 2020

In India centinaia di persone sono finite in ospedale per una malattia non identificata

Nel fine settimana a Eluru, città indiana nello stato meridionale dell’Andhra Pradesh, una persona è morta e centinaia sono state ricoverate in ospedale a causa di una malattia che al momento non è stata identificata. Tra i sintomi finora riscontrati ci sono nausea, convulsioni e perdita di coscienza. Un medico dell’Eluru Government Hospital ha detto all’Indian Express che «le persone che si ammalano, soprattutto i bambini, cominciano improvvisamente a vomitare dopo essersi lamentati di avere gli occhi che bruciano».

Il leader dell’opposizione in Andhra Pradesh, Chandrababu Naidu, ha parlato su Twitter di «acqua contaminata» come possibile causa della malattia e ha chiesto che nello stato venga dichiarata l’emergenza sanitaria. Il ministro della Sanità dell’Andhra Pradesh Alla Nani ha però escluso che si tratti di inquinamento dell’acqua o dell’aria, a seguito di controlli nella zona. I pazienti ricoverati per la malattia non identificata sono risultati negativi al coronavirus.

Con oltre 800 mila casi da inizio pandemia, l’Andhra Pradesh è uno degli Stati più colpiti dal coronavirus in India, il secondo paese al mondo che ha fatto registrare più contagi.

(AP Photo, LaPresse)