• Mondo
  • venerdì 4 Dicembre 2020

La Camera statunitense ha approvato la legalizzazione della marijuana a livello federale, per la prima volta

La Camera del Congresso statunitense, controllata dai Democratici, ha approvato per la prima volta nella sua storia una proposta di legge per legalizzare la marijuana a livello federale. I sostenitori della misura hanno definito il voto di oggi come «storico» e «atteso da tempo». Per quanto importante a livello simbolico, però, molto probabilmente il voto della Camera non verrà confermato dal Senato, che è controllato dai Repubblicani, contrari alla misura (solo cinque Repubblicani della Camera hanno votato a favore della proposta di legge).

L’approvazione della proposta di legge aiuterebbe governo e stati americani a creare un programma condiviso sull’uso della marijuana, sebbene non obbligherebbe gli stati a rendere legale la marijuana al loro interno. Oggi, comunque, un americano su tre vive in uno stato dove la marijuana è già legale.

 

 

(Bruce Bennett/Getty Images)