• Mondo
  • domenica 29 Novembre 2020

L’attacco di Boko Haram contro i villaggi nel nordest della Nigeria

L'ONU dice che sono state uccise almeno 110 persone, soprattutto civili e agricoltori

Sabato 28 novembre un gruppo di miliziani del gruppo terrorista Boko Haram ha ucciso almeno 110 persone in un attacco a una zona agricola nei pressi della città di Maiduguri, nel nordest della Nigeria. Inizialmente erano circolate stime inferiori che parlavano di circa 40 morti, ma la cifra è stata aggiornata da Edward Kallon, il coordinatore delle attività dell’ONU in Nigeria.

Le persone uccise erano agricoltori provenienti dallo stato nigeriano di Sokoto — distante un migliaio di chilometri da Maiduguri — giunti per lavorare nelle coltivazioni di riso. Kallon ha spiegato ad Agence France-Presse che gli assalitori – «uomini armati a bordo di motociclette» – hanno colpito anche altre comunità della zona.

Lo scorso mese, sempre nei pressi di Maiduguri, Boko Haram aveva già ucciso ventidue agricoltori. Il gruppo terroristico attacca da tempo i lavoratori della regione, ritenendoli troppo vicini all’esercito nazionale nigeriano e alle milizie locali.

(AP Photo/Sunday Alamba, File)