(Photo by Sarah Silbiger/Getty Images)

Perché il Black Friday è ancora più ovunque

I siti di e-commerce prevedono che in queste settimane e anche dopo il 27 novembre spenderemo di più per via della pandemia: i soliti consigli utili per individuare gli sconti convenienti

(Photo by Sarah Silbiger/Getty Images)

Il Black Friday arriverà tra meno di due settimane, il 27 novembre, e quest’anno i negozi online si aspettano di aumentare le vendite ancora più del solito dato che a causa della pandemia molte spese finora erano state rimandate. Anche per questo tanti siti di e-commerce (Amazon in primis) avevano iniziato a proporre sconti legati al Black Friday già da fine ottobre e molti andranno avanti almeno fino al 30 novembre, il cosiddetto Cyber Monday.

La maggiore propensione alle spese che potrebbe essere diffusa quest’autunno in risposta ai risparmi della primavera, dovuti alle restrizioni agli spostamenti del primo lockdown e alla generale insicurezza legata alla pandemia da coronavirus, è stata definita dagli esperti di marketing revenge spending, letteralmente “spese per rivincita”. Da un altro punto di vista: ancora di più rispetto al solito potremmo essere spinti a fare acquisti impulsivi, attratti da prezzi apparentemente convenienti. Per questo abbiamo rimesso insieme qualche consiglio per arrivare preparati al Black Friday, non farsi fregare da certe offerte e sapere come individuare quelle davvero interessanti.

Come capire se uno sconto è vantaggioso
I prezzi dei prodotti dei grandi negozi online ― soprattutto quelli di tecnologia ed elettrodomestici ― variano spesso, e a volte non di poco. Per presentare i loro sconti però i negozi prendono spesso come riferimento il prezzo iniziale, cioè quello col quale il prodotto è stato messo in vendita la prima volta, e sulla base di quello scrivono che lo sconto è del 10, 30, 50, 70 per cento. Ma il prezzo con cui un prodotto viene messo in vendita non dura mai molto a lungo e anzi tende a calare già pochi mesi dopo l’uscita: insomma, usare come riferimento quel prezzo fa gioco ai venditori che possono esporre una percentuale di sconto molto alta, ma non aiuta realmente l’acquirente a capire quanto stia risparmiando.

Per capire se lo sconto su un prodotto che ci interessa è realmente vantaggioso, bisognerebbe fare sempre un po’ di ricerca. Con Amazon è particolarmente facile perché esistono degli strumenti online gratuiti che mostrano l’andamento dei prezzi dei suoi prodotti: per esempio sul sito Camel camel camel basta incollare il link di un annuncio di Amazon per vedere quanto è costato dall’inizio, oppure scaricando il plug in di Keepa è possibile vedere l’andamento dei prezzi direttamente sul sito di Amazon.

Ora Consumismi ha una sua newsletter, gratis

Per verificare gli sconti sugli altri e-commerce, può comunque essere utile confrontare i prezzi con quelli degli stessi prodotti su Amazon per farsi un’idea, visto che generalmente è quello con i prezzi più bassi. Si può fare a mano, oppure usare il plug in di Amazon Assistant, che serve proprio a confrontare i prezzi dei prodotti di altri e-commerce con quelli di Amazon. Amazon Assistant ha anche una funzione che mostra lo storico dei prezzi dei prodotti fino a 30 giorni prima. Un altro strumento che si può usare per capire se stiamo davvero comprando qualcosa al prezzo più basso possibile è usare il sito TrovaPrezzi.it che per ogni prodotto restituisce un elenco dei negozi online che lo vendono, in ordine di prezzo.

Come leggere le recensioni
Anche una volta stabilito che siamo di fronte a uno sconto vantaggioso, la ricerca non è finita. Per capire se la cosa che vogliamo comprare è di buona qualità e vale l’acquisto, può essere utile leggere le recensioni. Su siti come eBay, per esempio, è fondamentale fare attenzione alla parte di recensioni e feedback al venditore per essere sicuri di evitare truffe o fregature. Ma anche su Amazon è bene stare attenti, perché non tutte le recensioni sono sempre oneste e veritiere. In generale, è sempre bene non fermarsi al numero di stelline, ma leggere anche alcune recensioni partendo da quelle più recenti. Un’altra cosa da fare in generale prima di un acquisto importante è cercare recensioni altrove, su YouTube oppure sui siti specializzati in recensioni. Qualcuna potreste trovarla anche su Consumismi.

Uno strumento che si può usare per farsi un’idea dell’attendibilità delle recensioni di un prodotto è ReviewMeta: inserendo il link di un prodotto di Amazon, restituisce un’analisi delle sue recensioni sulla base di vari criteri che dovrebbero escludere le recensioni legate a piccole o grandi truffe. Per esempio, se una recensione non ha la scritta “Acquisto verificato”, contiene frasi che si ripetono anche in altre recensioni ed è stata scritta da un utente che ha recensito prodotti di un solo marchio, la recensione non viene considerata “valida”. Dopo aver individuato le recensioni sospette, ReviewMeta ricalcola la media delle stelline basandosi solo sulle recensioni rimaste e restituisce un giudizio teoricamente più veritiero.

I negozi che hanno già cominciato con gli sconti
Oltre al già citato Amazon, dove le prime offerte sono cominciate il 26 ottobre e andranno avanti fino al 19 novembre, ci sono altri grossi e-commerce dove è già possibile trovare qualche sconto. Tra quelli che vendono elettrodomestici e prodotti tecnologici ci sono MediaWorld, ePrice, Unieuro ed Euronics. Per chi invece vuole comprare soprattutto vestiti, Asos fa già sconti fino al 50 per cento su moltissimi prodotti e MaxiSport fa sconti del 40 e 50 per cento su una selezione di capi sportivi.

***

Disclaimer: con alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google. Se invece volete saperne di più di questi link, qui c’è una spiegazione lunga.