• Mondo
  • giovedì 12 Novembre 2020

Joe Biden ha annunciato che il suo storico collaboratore Ron Klain sarà il suo capo di gabinetto alla Casa Bianca

Joe Biden ha annunciato che il suo storico collaboratore Ron Klain sarà il capo di gabinetto alla Casa Bianca, quando Biden entrerà in carica come presidente degli Stati Uniti il 20 gennaio 2021. Klain ha 59 anni e la sua nomina è la prima annunciata dal team che sta gestendo il passaggio di consegne per Biden, al lavoro da giorni nonostante l’attuale amministrazione Trump non abbia ancora riconosciuto la sconfitta alle recenti elezioni presidenziali.

Klain è uno dei consulenti più noti e rispettati fra i Democratici: ha lavorato come capo di gabinetto di Biden sia quando era senatore sia quando era vicepresidente, e prima ancora per il vicepresidente Democratico Al Gore. Nel 2014 era stato il coordinatore degli sforzi contro Ebola dell’amministrazione di Barack Obama. Negli anni successivi si era allontanato dal circolo ristretto di Biden per sostenere la candidatura di Hillary Clinton alla presidenza degli Stati Uniti, per poi tornare da Biden negli ultimi mesi della campagna elettorale.

«Nei molti anni in cui abbiamo lavorato insieme il contributo di Ron è stato inestimabile», ha detto Biden in un comunicato citando anche l’esperienza di Klain nel gestire una pandemia e una crisi economica, cioè quella che colpì gli Stati Uniti nei primi anni dell’amministrazione Obama. Il New York Times scrive che la scelta di Klain «segnala il fatto che Biden intende appoggiarsi a un ristretto circolo di insider negli ambienti di Washington che da anni fanno parte della sua cerchia».

(Alex Wong/Getty Images)